soluzioni efficaci per la tua attività

siti web: pensati per i desktop computers, i tablets e gli smartphones; eBooks: pubblicazioni digitali impaginate a regola d'arte; workshops: corsi per scuole e aziende sulle tecnologie legate al mondo del web. Scopri i servizi > e Visita il Portfolio >

Nuova email

Dopo anni di onorato servizio l'email marco@marcoangeli.net è andata in pensione.

La mia pensione invece è ancora lontana, quindi potete continuare a dialogare con me all'indirizzo studio@marcoangeli.net

Cosa farò da grande?

Ad aprile sono stato invitato nella scuola elementare di San Giovanni di Linvenza,  per parlare di una cosa molto seria ai ragazzi di quinta: cosa farò da grande? Devo dire che tutti avevano le idee molto (o abbastanza) chiare su cosa volessero fare e cosa no. Per esempio, un lavoro che assolutamente va evitato è il petroliere: perchè produce inquinamento.

Il format degli incontri prevedeva l'esecuzione di videointerviste; le abbiamo fatte, naturalmente, con grande soddisfazione di ragazzi e ragazze.

Ma visto che il sottoscritto è più portato a parlare di coding, abbiamo "giocato" quasi sempre con i nostri computer...

E allora abbiamo creato un Generatore automatico di professioni: il computer poteva predire la professione futura con solo una riga di codice! E abbiamo anche composto un curriculum vitae interattivo; anzi, ancora adesso mi domando perchè dobbiamo scambiarci quei noiosi curriculum cartacei o in formato pdf.

Tutto grazie a Twine, un programma che già in quarta e quinta dà buoni frutti.

E tutto grazie anche alla maestra Giovanna Campisi, di cui ho avuto modo di apprezzare e di imparare la pazienza e le abilità didattiche.

Ragazzi, siete stati forti!

 

Marzo: links interessanti

C'è sempre molto da leggere sul web, per lavoro o per svago; ultimamente ho trovato interessanti questi articoli:

  1. ispirazione per IOT (internet of things): http://www.builtinnyc.com/2017/01/01/iot-companies-making-awesome-products-nyc
  2. Jasonette: native apps over http: http://jasonette.com/
  3. come far comparire un sito nella Google answer box? https://www.sitepoint.com/how-can-your-site-get-into-google-answer-boxes/
  4. vue jobs: https://vuejobs.com/
  5. responsive frameworks (UIkit è molto promettente): https://www.smashingmagazine.com/2017/03/which-responsive-design-framework-is-best/
  6. Kenny Burrell, un bravo chitarrista jazz: https://en.wikipedia.org/wiki/Kenny_Burrell

Buona lettura!

La migliore Chef al mondo

foto: Suzan Gabrijan

In un'epoca di masterchef e promozioni ostentate fa piacere sapere che c'è ancora qualcuno che si distingue per i propri valori. E' la signora Ana Roš Di Kobarid (Caporetto), una deliziosa cittadina slovena a pochissimi chilometri dal confine italiano.

E' stata nominata World’s Best Female Chef 2017.

Per curiosità ho visitato il sito: www.hisafranko.com

Mi hanno stupito due cose: la qualità dei testi, personali, quasi una recitazione e la forza delle immagini.

Purtroppo fino al 30 marzo il ristorante è chiuso, ma vi conviene fare una visita quando riapre...

(la bella foto è di Suzan Gabrijan)

La visibilità che conta

Essere citati in un articolo del Guardian è sempre un'ottima opportunità. Significa avere una visibilità che valica il confine regionale e mette in contatto con una clientela non solo inglese, ma cosmopolita.

E' quello che è successo all'albergo Morgenleit di Sauris, per cui ho curato il sito web.

Ora, il merito naturalmente è tutto del team Morgenleit, che è stato valutato per la qualità dei suoi rinomati piatti. Morgenleit ha avuto anche un altro merito: quello di comprendere da subito che non è sufficente un recapito telefonico per farsi trovare dai clienti, ma è necessario un sito web multilingua, strutturato appositamente per una clientela internazionale.

Una mossa vincente, che alla fine paga.

Le variabili sono vostre amiche

Come si fa a spiegare cos'è una variabile ad un pubblico di insegnanti della scuola d'infanzia e primaria? Con il vecchio trucco della scatola: se nella scatola metto una coperta, il valore della variabile (che è un vero e proprio contenitore, come una scatola) è coperta. Se nella scatola tolgo la coperta e ci metto un'orsetto di pezza, qual'è adesso il valore della variabile?

Recentemente sono stato nominato docente/formatore esperto in progettazione di attività all'interno del PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale),  per la formazione degli animatori digitali.

Nel nostro primo incontro abbiamo parlato di Twine, lo strumento ideale per creare delle storie interattive e per rendere i nostri racconti più interessanti abbiamo usato anche (rullo di tamburi) delle variabili!

Non temete, animatori digitali, sono vostre amiche.

Nella prossima lezione le obbligheremo ad obbedire ai nostri comandi.

OfferteFVG, e-commerce reinventato

Metti in vendita sul tuo sito un numero limitato di offerte (i tuoi prodotti o servizi) per un breve periodo ad un prezzo SUPER interessante. E' nata una nuova piattaforma di offerte facilissima da usare ed economica: invece di imbatterti in investimenti senza ritorno, punta poco e ottieni molto. Per scoprire come funziona visita www.offertefvg.it

Cosa sono le storie di codice?

Sono dei corsi/laboratori che uniscono la creatività con la tecnologia. Non bisogna essere dei programmatori per utilizzare il codice: basta un po’ di curiosità e voglia di sperimentare assieme agli altri. Storie di Codice invita a scoprire alcuni importanti concetti computazionali attraverso lo storytelling. Sei un appassionato o cerchi idee innovative per i tuoi studenti? Abbiamo i corsi che fanno per te. www.storiedicodice.it

Storie automatiche con Scratch

INVITO PER I RAGAZZI

Hai un genitore? (anche una zia o uno zio andranno benissimo).

Hai un computer portatile?

Porta tutto alla libreria Pecora Nera di Udine venerdì 12 febbraio alle ore 16.30. Ci divertiremo a creare animazioni, suoni, e forse anche un robot capace di creare storie automatiche! (utile se sei stufo di raccontarle a tuo fratello più piccolo).

INVITO PER I GENITORI

“Molti ragazzi sanno perfettamente come si fa ad inviare SMS, a giocare online e a navigare sul web. Ma tutto ciò li rende esperti di nuove tecnologie? Sebbene interagiscano sempre con i media digitali, pochi sono in grado di creare dei giochi, delle animazioni o simulazioni. E' come se sapessero 'leggere' ma non 'scrivere'. ”
- “Scratch: programming for all”  Mitchel Resnick

Un'opportunità unica per ispirare le ragazze e i ragazzi a leggere e scrivere attraverso la tecnologia. Come creare animazioni, storie interattive, video-giochi con Scratch, uno strumento di programmazione visuale ideato dal Lifelong  Kindergarten Group del MIT Media Lab (https://scratch.mit.edu/about/).

In questo “episodio zero” del nostro corso, installeremo il software gratuito Scratch sul computer di ogni partecipante. Già da subito si imparerà a muovere alcuni personaggi, a disegnarne di nuovi e a creare delle semplici animazioni.

Per info e prenotazioni dell'evento contatta la Libreria Pecora Nera.

Una visita al Cooper Hewitt

Fin dalle origini il Cooper Hewitt è un posto in cui sperimentare

Un tempo lavoravo per un museo. Era affascinante camminare per questi lunghi corridoi e visitare opere d'arte normalmente non visibili al pubblico. Già, perchè solo una piccola parte dei beni erano accessibili, gli altri erano nascosti per vari motivi: non ancora catalogati, in restauro, in attesa di...

Mi sentivo un privilegiato a guardare e toccare queste opere e forse probabilmento lo ero.

I musei italiani hanno molti beni in deposito: quello che vediamo è solo la punta dell'iceberg, tutto il resto è sommerso. Spesso è solo grazie allo spirito avventuroso di qualche conservatore che il pubblico riesce a godere di collezioni nascoste.

Da "Museum person" mi fa molto piacere vedere quello che già da tempo succede in diversi musei esteri. Un esempio per tutti? Il Cooper Hewitt di N.Y. sta attualmente cercando un IT Manager (non uno storico dell'arte contemporanea) "with the responsibilities of Enterprise Application Management, IT Customer Service & Support, and General Network Management and Security".

Il Cooper Hewitt, oltre ad avere un sito molto interessante  www.cooperhewitt.org (sviluppato con Wordpress) ha anche un'API https://collection.cooperhewitt.org/api/ che permette di interagire con la sua collezione.

In altre parole: la collezione d'arte non è a disposizione solo dei conservatori del museo, ma può essere analizzata, studiata, manipolata da qualunque sviluppatore nel mondo.

Vi sembra poco? L'arte esce dai muri di un palazzo e diventa patrimonio di tutti. Non trovo migliori parole che quelle di Meredith Whitfield:

"Museums serve so many purposes, especially when they’re accessible, community-friendly spaces. They create supplemental and nontraditional learning experiences, they’re an alternative to consumption-based activities, they start conversations, and they connect us to others through objects and stories."
http://museumist.com/2015/08/12/im-a-museum-person-meredith-whitfield/

Ecco, sono sincero, queste cose mi rendono realmente felice.

Avete la fortuna di trovarvi a N.Y. in questi giorni?

Allora non perdetevi la mostra sulla Pixar.

Pagina 1 di 7 ---  1 2 3 >  Last ›