online/offline

Siamo abituati ad essere sempre connessi. In ufficio o a casa abbiamo un computer connesso alla rete; quando usciamo il nostro telefonino è connesso alla rete; i più intrepidi hanno anche un orologio connesso alla rete.

Non è stato sempre così: basta tornare indietro di qualche decina d'anni per ricordarsi collegamenti a singhiozzo e tempi di caricamento spropositati.
Ho vissuto quei periodi, ecco perchè apprezzo l'abbondanza di rete e di banda dei nostri giorni.

Per fortuna, cresce e si sviluppa un modo di pensare alternativo: è importante che un utente possa fruire dei contenuti anche quando non è connesso alla rete.

Tutti lo abbiamo già sperimentato: alcune app sul nostro telefonino funzionano anche quando "non c'è internet".

Gli ebooks che scarichiamo possono essere letti anche nei posti più isolati del pianeta, o in treno, o in metro...un'interessante approfondimento sulla filosofia dell'offline si trova qui: http://offlinefirst.org/

Trovo inoltre assolutamente geniale l'iniziativa di wordpossible che utilizza un Raspberry pi (un mini computer, dai bassi consumi e dalle alte potenzialità) come server su cui "far girare" contenuti che altrimenti sarebbero inaccessibili per zone del mondo in cui internet non c'è.

Ecco cosa contiene:

  1. An offline self-contained very comprehensive and curated Wikipedia Encyclopedia
  2. Thousands of Khan Academy video lectures on Math and Science from khanacademy.org
  3. More than 3,000 eBooks, organized by bookshelves, from Project Gutenberg
  4. Full Medical Encyclopedia, MedlinePlus, from the U.S. National Library of Medicine and the National Institutes of Health
  5. The latest Medical publications and Health Guides from Hesperian
  6. The OLPC Collections form the OLPC project
  7. Teachers resources from the UNESCO International Institute for Capacity Building in Africa

http://pi.worldpossible.org

articolo successivo: Un ebook da sfogliare su browser

articolo precedente: Ritaglia e spedisci