design

(web) design

Se qualcuno dovesse chiedermi quali sono le mie definizioni preferite di "design" e "designer", la risposta sarebbe questa:

"Design is the conscious and intuitive effort to impose meaningful order".
Victor Papanek

"Design is the manipulation of form and content. Content is the idea, or subject matter. Form is what you do with this idea. How do I deal with it? Do I use color? Do I use black and white? Do I make it big?"
Paul Rand

"Il designer è un progettista con senso estetico."
Bruno Munari

“A designer solves problems within a set of constraints”
Mike Monteiro

Queste quattro definizioni funzionano perfettamente anche nel mondo del web, dove il design incontra il codice. Cos'è il codice? Sono delle istruzioni che consentono di compiere determinate operazioni. Per essere meno vaghi, avete mai acquistato un libro online? Basta premere un pulsante ed entro poco tempo il corriere arriva a casa vostra (con il libro, presumibilmente).

Tutte le micro-interazioni (aggiungere il libro al carrello, scegliere il tipo di spedizione) sono gestite silenziosamente dal codice che opera in background.

Nel corso della mia attività ho incontrato i professionisti più diversi: c'era chi privilegiava l'aspetto tecnico, chi invece lo trascurava pensando che il design potesse risolvere tutto.

Sapete con chi ho lavorato meglio? Con i designer che utilizzavano anche il codice. E con i programmatori che si sforzavano di pensare anche all'interfaccia della loro applicazione.

Una mentalità aperta aiuta sempre. Una predisposizione alla collaborazione aiuta anche di più: per risvegliare l'aspetto di "designer" e di "coder" che un professionista del web deve possedere.

This is Paris

All'Orangerie, dove sono ospitate le "Ninfee" di Monet, ho acquistato un capolavoro: "This is Paris", una guida alla città pensata per i bambini e illustrata da Sasek.

"He roughly sketches what he sees on a small white pad, adding detail after detail until he has a finished picture. All over the sketches he jots down notes on the colors of buses, the letters in signs, costumes of the people and even fire hydrants; the notes may be written in French, German, or Czechoslovakian, whichever language first comes into his mind. "Detail is very important to children," he commented. "If I paint 53 windows instead of 54 in a building, a deluge of letters pours in upon me! Children today know everything -- the world is much smaller"

Stickers

A Oscar piacciono le macchine. Tutte le macchine. Anche bus, trattori, aerei, moto, motorini. Alcuni giorni fa, mi ero recato in un centro commerciale per acquistare la valigetta del mio portatile. Ad un tratto, tra file di elettrodomestici, vedo spuntare dei rotoli colorati: erano stickers da attaccare ai muri. Il risultato si può ammirare in foto: ecco come decorare una parete bianca con dei colori vivaci e delle forme essenziali, per la gioia dei grandi e soprattutto del piccino.